L’epilazione definitiva esiste o no? Le pubblicità che riempiono le strade sono ingannevoli oppure possiamo veramente liberarci dei peli superflui una volta per tutte?
Roberto Pinotti, direttore sanitario di Eubeauty Antiaging Medical Center, è chiaro: “chi ancora parla di depilazione definitiva sa che non sta dicendo il vero. L’epilazione ottenibile con apparecchiature moderne è, infatti, permanente e non definitiva perché il risultato non dura per tutta la vita ma perdura molto più a lungo di ogni altro sistema di epilazione oggi noto. Infatti, con i sistemi a luce pulsata, la ricrescita del pelo è decisamente molto più lenta basta fare due volte l’anno una seduta di ripetizione del trattamento, ma questo varia a seconda dei vari fattori individuali che influenzano la crescita del pelo. Il mancato raggiungimento del risultato cosiddetto definitivo non è dovuto ad un limite tecnologico dei dispositivi – continua l’esperto – ma è condizionato proprio dai vari fattori che influiscono sul ciclo di sviluppo del pelo, prima di tutto, fattori genetici e familiari individuali che attivano i follicoli che producono peli. In altre parole, ogni essere umano possiede circa lo stesso numero di follicoli piliferi ma solo una parte di essi è funzionalmente attiva. Ad esempio, un uomo con il dorso particolarmente peloso avrà un numero maggiore di follicoli piliferi attivi rispetto a quello di un altro tendenzialmente glabro, ma il numero totale dei follicoli, invece, sarà simile in entrambi”.
I peli possono rappresentare un problema per uomini e donne soprattutto se i follicoli piliferi sono particolarmente attivi in zone come il volto, per le donne, la schiena, per gli uomini.
Anche il laser a luce pulsata, pur non rimuovendo meccanicamente il pelo dalla pelle, è riconosciuto come una metodica di epilazione e non di depilazione. “Grazie all’emissione di un impulso luminoso che penetra attraverso la cute, la luce interagisce con il follicolo pilifero e distrugge il pelo con il calore – continua il dott. Pinotti -. La melanina del gambo, cioè la parte centrale del pelo, assorbe l’irradiazione luminosa del laser a luce pulsata e, a causa del trattamento termico, le cellule adiacenti, responsabili della genesi e della crescita del pelo, vengono danneggiate in modo permanente. Il calore necessario per inibire la crescita del pelo – sottolinea il medico – deve essere gestito con attenzione per colpire selettivamente il bulbo senza danneggiare la pelle. Per questo motivo, alcune aziende hanno studiato sistemi di epilazione laser con sistema di raffreddamento che evita danni alla cute ma riduce il fastidio determinato dal calore del laser sulla pelle. Secondo la mia esperienza, è un sistema particolarmente apprezzato dagli uomini su aree grandi come la schiena e dalle donne soprattutto per l’area bikini e volto. Inoltre, – conclude l’esperto – la valutazione del fototipo della persona e della tipologia del pelo da trattare ovvero colore, diametro del fusto e densità pilifera, e il corretto settaggio della strumentazione sono elementi indiscutibili per un’epilazione permanente ottimale

  • APRI IN FRANCHISING

    Veronica Damico
    RESPONSABILE FRANCHISING
    Studio Ruggieri & Ruggieri
    Via G. Bovio, 54 | Bisceglie
    Cell. 392 4812645
    Tel. 080 3968032

    Lun. - Ven.: 08:00 - 21:00
    Sa.: 08:00 - 14:00

  • APRI IL TUO CENTRO EPILSTOP

    • Compila il modulo contatti





      Nome*

      E-mail*

      Telefono*

      Città*

    ruggieri-e-ruggieri-logo copia