La principale differenza che corre tra la ceretta e la epilazione a luce pulsata sta nel fatto che, mentre la seconda attacca e aggredisce il bulbo pilifero, la prima non lo colpisce, limitandosi invece alla estirpazione del solo pelo. È una differenza metodologica, prima ancora che strutturale, che determina dunque una vera differenziazione anche sulla cadenza della successiva necessità di ripetere il trattamento depilatorio o epilatorio che sia.

Proprio il fatto che la ceretta “rispetti” il bulbo pilifero, se così vogliamo figuratamente dire, comporta che le donne che preferiscono sottoporsi, per il trattamento dei propri peli, a tale metodologia debbano provvedere con cadenza ravvicinata a nuove cerette. Molte donne, però, soffrono molto il dolore dello strappo che caratterizza la ceretta; altre, per la particolare delicatezza della propria pelle, non riescono a evitare prolungati arrossamenti e bruciore in seguito allo strappo.

La differenza radicale della luce pulsata

Ecco allora qual è la maggiore difficoltà che porta le donne, negli anni più recenti, a preferire la luce pulsata rispetto alla ceretta: la minore necessità di proseguire con ravvicinati e successivi trattamenti. Ciò dipende infatti dalla circostanza per cui la epilazione a luce pulsata colpisce il follicolo pilifero, danneggiando beneficamente (almeno dal punto di vista della donna) i centri meccanici produttivi del pelo.

Al contempo, la donna che dovesse procedere a un simile paragone dovrebbe necessariamente tenere conto del fattore prezzo: la ceretta, per quanto dovrebbe essere effettuata più volte e in un periodo di tempo più ristretto, ha comunque un prezzo decisamente inferiore rispetto a quello della epilazione a luce pulsata che, ricordiamo, pur variando di parte in parte del corpo, oscilla comunque tra i 150 euro e i 450 / 500 euro.

Le tecniche alternative

Esistono anche altri metodi alternativi ai precedenti: le creme epilatorie, la elettrocoagulazione, il filo arabo, o ancora le tecniche basate sul laser. Una scelta oculata non può insomma prescindere da una analisi parallela di tutte queste ipotesi alternative, comprendendo anche le cosiddette tecniche di epilazione definitiva.

È evidente che una scelta tra una tale vastità di possibilità non può prescindere da una conoscenza puntuale di certi elementi di riferimento fondamentali per orientare correttamente la propria preferenza:

La densità pilifera dell’area
La velocità con cui si desidera raggiungere determinati risultati
L’area sulla quale si decide di sottoporsi a uno qualsiasi dei sopra indicati trattamenti
Il budget economico che ci si può permettere di investire
Tutto questo considerando la cadenza ordinaria media di trattamenti che ciascuna delle sopra richiamate alternative può richiedere a una donna. L’informazione presso il proprio medico, il proprio dermatologo o il proprio centro estetico può in questo senso risultare risolutiva: un consulto con un esperto, cui esporre le proprie perplessità e i singoli risultati che si desidera raggiungere, potrebbe infatti permettervi, in un modo semplice, chiaro e sicuro, di trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze, e che meglio si attaglia agli elementi che abbiamo indicato nell’elenco puntato.

 

http://www.franchisinglucepulsata.it

  • APRI IN FRANCHISING

    Veronica Damico
    RESPONSABILE FRANCHISING
    Studio Ruggieri & Ruggieri
    Via G. Bovio, 54 | Bisceglie
    Cell. 392 4812645
    Tel. 080 3968032

    Lun. - Ven.: 08:00 - 21:00
    Sa.: 08:00 - 14:00

  • APRI IL TUO CENTRO EPILSTOP

    • Compila il modulo contatti





      Nome*

      E-mail*

      Telefono*

      Città*

    ruggieri-e-ruggieri-logo copia